giovedì 21 marzo 2013

Frittata con la silene

silene vulgaris


Finalmente riesco a scrivere qualcosa sul mio blog, dopo un lungo periodo in cui sono stata talmente stressata da non farcela: è solo una ricetta molto semplice e le foto(dello scorso anno, quest'anno c'è ancora la neve!) sono bruttine, ma è molto veloce e appetitosa, e sa di primavera, che qui quest'anno sta tardando ad arrivare. Ve la metto ora perchè nel resto d'Italia immagino che la silene ci sia già da molto tempo.


ingredienti:

cime di silene  gr 80 circa

uova 6

2 patate medie

olio per friggere, sale





Il quantitativo delle erbe è indicativo, per darvene un'idea se è la prima volta che fate una preparazione simile (io è la prima volta che le ho pesate!), poi potete metterne di più o di meno a seconda dei vostri gusti.

Sbollentate le erbe in acqua bollente salata, per un minuto, o comunque finchè non sono tenera, ma fate attenzione che devono cuocere il minimo indispensabile, e scolatele.

Pelate e tagliate a dadini di 1,5 cm circa le patate e friggetele. Mettetele su una carta assorbente per eliminare l'unto, lasciatele un pò intiepidire e salatele.
Se preferite una ricetta più light potete bollire le patate tagliate a dadini invece che friggerle, o ancora bollirle intere e poi passarle con lo schiacciapatate.

Nel frattempo sbattete e salate le uova e poi mescolate tutti gli ingredienti e ricavatene una o due frittate, che cuocerete come siete soliti fare.

frittata con la silene

13 commenti:

  1. Grazie è una buona idea per decidermi ad assaggiare la Silene!!

    RispondiElimina
  2. Finalmente!!! Aspettavo da tempo un tuo nuovo post.

    Grazie per questo spunto. Io che in giardino detestavo la Silene perché la consideravo un'infestante, qui da te ho imparato a riconsiderarla e apprezzarla.

    Buon finesettimana
    Cinzia

    RispondiElimina
  3. Ben tornata!!! You were missed :-( so glad you are back :-) Grazie per la ricotta. Non ho mai usato le Silene. Ci sono " toxic lookalikes"? (piante simili pericolosi)

    RispondiElimina
  4. Che bello leggere un nuovo post, bentornata.

    RispondiElimina
  5. Grazie tante! wildcraft diva, non ci sono piante simili velenose, raccoglila tranquillamente, nella zona dove abiti penso la conoscano tutti e te la puoi fare indicare, oppure puoi vederla anche nei negozi

    RispondiElimina
  6. Eccomi, era una vita che non passavo a trovarti ma, finalmente risolte - alla faccia della Telecom - le mie difficoltà di connessione, sono ora molto più libera di fare ogni tanto una capatina in giro. Tutte le volte che leggo un tuo post e una tua ricetta rimango affascinata e ammirata ma, lo confesso, anche un po' frustrata. Si, perchè tutte queste meravigliose erbe spontanee io non le conosco, o non le so riconoscere, trovare, raccogliere oltre che usare. E questo mi porta a farti una domanda: hai mai pensato di organizzare dei corsi al tuo vivaio??? Con la mia tendenza a cascare dal pero adesso tu mi dirai che già li fai, niente di più probabile, ma in quel caso dimmi cmque di più! Ciao e a presto Alessandra

    RispondiElimina
  7. Alessandra, grazie tante per i complimenti. Io di solito faccio corsi, ma non in questo momento perchè ho dei problemi familiari, oltre a dover cercare una nuova sede per il mio vivaio. Comunque quando ne farò uno ti avviserò sicuramente, tra l'altro la mia valle è proprio bellissima e mi piacerebbe fartela vedere. Sicome me l'hanno chiesto anche altre food blogger sarebbe anche bello fare una cosa tra di noi, appena sono meno nei guai l'organizzo

    RispondiElimina
  8. Ciao! Ho appena letto un romanzo molto bello dove si cita la sulla (Hedysarum coronarium). Tornata a casa mi sono subito messa alla ricerca di questa pianta e ho letto che è tossica, ma mi pare di capire che è anche una pianta da foraggio e una pianta utile al terreno. Oltre ad attirare le api. Mi puoi dare qualche consiglio in merito? La posso seminare? O è meglio di no?

    Grazie mille e a presto
    Cinzia

    RispondiElimina
  9. Sembra davvero buona questa frittata!

    RispondiElimina
  10. Hurrah! After аll I got a websіte from ωhere Ι know how to іn fact take helpful fасts rеgarding
    my study and knowledge.

    My homeρаge :: chat Going

    RispondiElimina
  11. Oggi ho racccolto i fiori di silene (quelli bombati)ho fatto una frittatina veloce con del latte.Gradevole,apartegli schioppettii del fiore ciao adriana

    RispondiElimina
  12. Silene-patata-cipolla-aglio-borraggine-bardana-carota-finocchio-un pezzetto di mela cotogna-un piccolo fungo famiglia del porcino raccolto.......al volo-prezzemolo-sedano-zucchina senzaspendere niente.
    Questo e' minestrone!!!! aggiungere, ortica, piantaggine e..............quello che offre la natura!!
    ciaoadriana

    RispondiElimina